Il progetto Infiorescienza propone incontri dedicati alle scienze naturali e all’esplorazione scientifica, e ha come pilastri l’apprendimento esperienziale e l’interdisciplinarietà.

Pavees Soc. Coop è l’ente capofila del progetto, vincitrice del bando 2023 della Regione Friuli Venezia Giulia per la promozione della divulgazione della cultura scientifica assieme a cinque partner. Elena Ianni (FlordeAmor, Lazzaretto di Muggia) coordina gli eventi di Infiorescienza e viene affiancata da José van Asperen per tutte le attività di comunicazione.

Obiettivi specifici: 

1. Favorire l’apprendimento scientifico attraverso il coinvolgimento emotivo ed esperienziale all’aria aperta.

I partecipanti sono invitati a imparare (o ricominciare) ad osservare con attenzione e meraviglia il mondo naturale attraverso una pluralità di esperienze (esplorazioni naturalistiche, sperimentazioni artistiche, fotografia naturalistica) che seguono e integrano seminari di tipo tradizionale. La comprensione del filo che ci lega al nostro ambiente e agli altri organismi che lo popolano, contribuisce ad una sensibilizzazione del singolo nella direzione di una maggior consapevolezza dell’equilibrio ecologico, dei fattori che lo turbano e delle contromisure da prendere, a livello individuale e collettivo.

2. Sviluppare la curiosità per l’esplorazione scientifica, ripercorrendo i viaggi dei grandi esploratori e delle loro spedizioni di indagine botanica, zoologica e geologica del mondo

Di ritorno dai loro viaggi in terre lontane, gli esploratori hanno portato con sé in Europa nuove conoscenze e nuove specie, destinate a popolare i nostri parchi e giardini, diffondendosi anche negli ambienti naturali delle nostre regioni. Ogni esplorazione è possibile grazie al sapere accumulato in precedenza e ogni viaggio porta con sé nuove conoscenze, domande ed errori: è il metodo scientifico che dobbiamo adottare in questa epoca di necessario cambiamento e adattamento.

3. Costruire un nuovo sguardo su ciò che ci circonda riappropriandoci del nostro territorio con nuove conoscenze, e individuare azioni per collaborare collettivamente alla protezione dell’ambiente

Gli eventi si svolgono in due giardini che coltivano fiori rigorosamente biologici e stagionali. Un evento si svolge nella riserva naturale regionale “laghi di Doberdò e Pietrarossa”.